Elogio allo spritz

Spritz NardiniLo spritz è una bevanda gioiosa e deliziosa, alla faccia di quelli che “non contaminano” il vino e di chi lo snobba definendolo “intruglio”. A fine giornata uno spritz fatto bene regala un momento di gioia, già a vederlo  dimentichi ogni problema, al primo sorso la stanchezza svanisce e la vita torna a sorriderti. Ci sono infinite varianti, da quella tradizionale friulana del 50% vino 50% acqua frizzante, agli intrugli padovani, al classico veneziano al Select. L’importante è farlo bene: come tutte le cose semplici lo spritz chiede attenzione e ingredienti impeccabili.

Leggi tutto “Elogio allo spritz”

L’ideologia del decoro è un’ondata pericolosa

Cittadini volontari puliscono i muriL’ideologia del decoro è una ideo­lo­gia di destra, che divide i cit­ta­dini in “per­bene” e “per­male”; un’ideologia ultra­clas­si­sta che non tiene conto dei reali biso­gni di una comu­nità urbana, un’ideologia che si nutre delle divi­sioni interne, oriz­zon­tali, tra cit­ta­dini e dan­nati della terra che di azzuf­fano sulla stessa barca. L’ideologia del decoro è la pro­se­cu­zione con­tem­po­ra­nea del divide et impera che ha mar­chiato a fuoco la sto­ria dell’umanità. Il cit­ta­di­ni­smo, dal canto suo, non è retag­gio di forme di autor­ga­niz­za­zione di cit­ta­dini, asso­cia­zioni o gruppi di per­sone, che cer­cano di supe­rare la rap­pre­sen­tanza per rap­pre­sen­tarsi diret­ta­mente, bensì una moderna forma di orga­niz­za­zione, in gruppi chiusi, mossi da indi­gna­zione (spesso mista a raz­zi­smo e/o per­be­ni­smo) e soprat­tutto svuo­tati di qual­siasi con­te­nuto poli­tico se non quello del decoro e della puli­zia delle apparenze..

Leggi tutto “L’ideologia del decoro è un’ondata pericolosa”

Cher and Meat Loaf – Dead Ringer For Love

Dead Ringer For LoveNovembre 1981. In Inghilterra esce in singolo un brano dalla storia bizzarra. Scritto da Jim Steinman, Tony Hendra e Sean Kelly e interpretato da Michael Simmons come sigla serial televisivo Delta House, viene poi rielaborato da Steinman  nella melodia e nel testo per diventare la title track del terzo album in studio di Meat Loaf. Al riarrangiamento partecipa anche Cher, che lo canterà con Meat Loaf e sarà anche (splendida) protagonista del clip, destinato a diventare uno dei più gettonati dell’epoca, tanto da essere definito da William Ruhlmann, direttore di Allmusic, un “long-lost outtake from the Grease on steroids”.

Leggi tutto “Cher and Meat Loaf – Dead Ringer For Love”

Johnny Cash at San Quentin – live from Prison

Johnny Cash at San QuentinCarcere di massima sicurezza di San Quintino, California. E’ il  24 febbraio 1969. Sull’onda del successo del precedente concerto a Folsom, Johnny Cash torna a suonare per dei carcerati. Il concerto viene interamente registrato e l’album resta in prima posizione nella Billboard 200 per quattro settimane, riceve  nomination per vari Grammy e si aggiudica quello per la miglior voce maschile country con la canzone A Boy Named Sue.

Leggi tutto “Johnny Cash at San Quentin – live from Prison”

I Bücherverbrennungen de noantri: risponde Pao

Murale di PaoRiportiamo per chi non ha un account su Facebook il post  con cui Pao ha commentato l’intervento degli Spazzaidee in via Cesariano a Milano. Come sempre, l’arte e la cultura rimediano all’ignoranza gretta e all’insensibilità becera di chi arriva al livello di definire “sporco” l’opera di un riconosciuto street artist. Fammi pensare, chi è che bruciava i libri e distruggeva le opere d’arte?

Leggi tutto “I Bücherverbrennungen de noantri: risponde Pao”

Bellini Custom e Bellini Custom Royal

BelliniArrivano le pesche bianche e con loro la stagione del Bellini. La magica ricetta di Giuseppe Cipriani è una delle gioie dell’estate che si fa primavera. Io ne ho messa a punto una versione un po’ diversa, nata quasi per caso un giorno che avevo ospiti e ho scoperto che le pesche bianche acquistate erano sì profumate, ma non sapevano di nulla. Così ho dovuto trovare il modo per insaporirle un po’. Ma il mio Bellini… customizzato quella volta è piaciuto così tanto che ho confermato la variante.

Leggi tutto “Bellini Custom e Bellini Custom Royal”

Strisce pedonali? No grazie!

Strisce pedonali assassineAncora oggi ho visto in via Washington a Milano una signora con bambino urtata da un cafone in auto sulle strisce, per fortuna senza conseguenze. Il cafone voleva come spesso accade aver ragione (“ma guardi quando attraversa!”) . Come mi capita in questi casi – sia io o un altro la vittima della cafonaggine – gliene ho dette di tutti i colori. Ma è una guerra persa e così a questo punto faccio una proposta alla giunta di Milano.

Leggi tutto “Strisce pedonali? No grazie!”

I Bücherverbrennungen de noantri

BücherverbrennungenConfermo che la faccenda dei volontari spazzatutto è oggettivamente intollerabile. Chiamare “sporco” le opere d’arte di Pao e Linda è la dimostrazione che il ventre molle milanese, trincerandosi dietro i loro giubbetti gialli e frasacce come “noi abbiamo delle autorizzazioni precise”, manda al rogo la qualità intellettuale per imporre un bianco neutro becero, simbolo della loro mancanza di idee e spirito civico.

Leggi tutto “I Bücherverbrennungen de noantri”

Asparagi contaminati in padella

Asparagi contaminati in padellaGli asparagi contengono quantità industriali di sapore, profumo, sali minerali e altre sostanze preziose. A farli nel solito modo, lessati o a vapore, ne perdono in gran quantità (non a caso l’acqua di lessatura anche nella pentola apposita è sempre molto verde). Così, mettendo insieme un po’ di esperienze culinarie diverse (dalla Puglia alla Cina passando per l’India) ho messo a punto una contaminazione di culture culinarie che ne esalta profumo e sapore, trattenendo tutto ciò che di prezioso hanno da offrire.

Leggi tutto “Asparagi contaminati in padella”

Londra 2012 – Bruce Springsteen – Thunder Road

Bruce Springsteen - Thunder RoadDi Bruce Springsteen si trova online di tutto e di più e Thunder Road è uno dei suoi pezzi più amati, ascoltati e cantati. Capolavoro dell’umanità, è una storia d’amore, di semplicità, di ottimismo che commuove a ogni ascolto. Il Boss è sempre intenso, ma in questo concerto di Londra del 2012 lo è anche di più. Un’un’esecuzione minimalista (la sua voce è accompagnata dal solo Roy Bittan al piano) e proprio per questo più emozionante che mai.

Leggi tutto “Londra 2012 – Bruce Springsteen – Thunder Road”