Pedalare nello smog a Milano (dal Gambero Verde 6 febbraio 2018)

“I cinque referendum ‘consultivi’ sull’ambiente del 2011 vennero approvati a maggioranza bulgara (ci mancherebbe, sembravano domande di Catalano: ‘preferisci erbetta e uccellini o cemento e fumi neri?’), inducendo l’allora neosindaco Giuliano Pisapia a dichiarazioni che oggi appaiono un po’ avventate: ‘Milano si candida a essere la città più verde d’Europa per le politiche ambientali, il traffico, il risparmio energetico, la mobilità e la qualità dell’aria. Noi rispetteremo la volontà dei cittadini’. Sette anni dopo abbiamo l’ottava aria più irrespirabile d’Italia.” Leggi tutto “Pedalare nello smog a Milano (dal Gambero Verde 6 febbraio 2018)”

La bici Decathlon di Granelli ha le leve in su

granelli nbici decathlon“Per l’occasione l’assessore Granelli ha sfoggiato una mtb Decathlon di primo prezzo, con gomme tassellate da fuori strada, senza parafanghi, senza portapacchi e con le leve dei freni in una posizione che viola ogni principio di ergonomia. A voler leggere gli indizi, verrebbe da dire che l’assessore non ne faccia un grande uso.”

Leggi tutto “La bici Decathlon di Granelli ha le leve in su”

Decathlon è nemica di una mobilità basata sulla bicicletta

Decathlon: registro di plastica“Il giorno in cui la grande distribuzione distruggesse i negozi in questo settore, non ci sarebbe più la rete di assistenza nelle strade e ne farebbero le spese anche quelli che hanno sempre comprato la bici in negozio.” Ovvero: se tutti comprassero le bici di Decathlon i ciclisti chiuderebbero. E allora quando buchi la gomma o rompi il cambio che fai, spingi la bici per 15 chilometri fino al Decathlon più vicino?

Leggi tutto “Decathlon è nemica di una mobilità basata sulla bicicletta”

La bicicletta come strumento di progresso e benessere

Morten KabellLa bicicletta è la soluzione. Ma a Milano si sta ancora a traccheggiare per non scontentare l’industria automobilistica, l’industria del petrolio e una base significativa (anche se non tutti per fortuna) di commercianti ottusi, incapaci di comprendere l’impulso straordinario che solo una mobilità cittadina a misura d’uomo può dare.

Leggi tutto “La bicicletta come strumento di progresso e benessere”

La moschea antismog di Giuseppe Sala

moschea bluLa comparsata del candidato Giuseppe Sala all’incontro con i (fantastici) Genitori Antismog di oggi è stato francamente imbarazzante. Arrivato alle 19.15 per  un incontro il cui orario era 18-19.30 (quindi non ha sentito una parola degli interventi interessanti dei relatori), il cosiddetto manager ha comunque preso la parola e si è messo a parlare della moschea. Giuro, ha detto una cosa tipo “non voglio parlare della moschea, che qui non c’entra” e poi ha attaccato a spiegare perché lui farà la moschea (“c’è il diritto alla religione e anche per tenerli controllati”). Diocristo.

Leggi tutto “La moschea antismog di Giuseppe Sala”

Senso unico sulle ciclabili? No grazie!

Senso unico ciclabileIl regolamento che definisce i parametri per la costruzione delle ciclabili è una ciofeca, del tutto scollata dalla realtà del traffico di una grande città. In particolare, il tema delle corsie a senso unico è demenziale, non realistico e potenzialmente pericoloso. A Milano non sono pochi i tratti in cui il ciclista deve scegliere tra andare in ciclabile contromano o pedalare in una condizione di altissimo rischio.

Leggi tutto “Senso unico sulle ciclabili? No grazie!”