Salvini Trump e l’ORFINISMO™

Salvini-TrumpLa fanfaronata di Salvini su Trump è deliziosa. Però i sarcasmi delle opposizioni sono insopportabili. Però questa ennesima faccenda di ordinaria cialtroneria italiana (e leghista) mette in luce un’altra ordinaria cialtroneria italiana trasversale agli schieramenti di Lorsignori.

Leggi tutto “Salvini Trump e l’ORFINISMO™”

Giuseppe Sala e la cosiddetta ciclabile della circonvallazione interna

gelmini salvini la russa parisi lupi“La cosiddetta ciclabile della circonvallazione interna – Molino delle Armi eccetera fino a Visconti di Moderone – è una trappola mortale, con le auto che fanno le gare, la corsia che sparisce a ogni incrocio e innumerevoli cafoni che ci parcheggiano sopra. Secondo me è un tema importante. Ci sono due soluzioni: toglierla (se vince Parisi con le sue truppe in SUV nero) oppure trasformarla in una cosa seria.”

Leggi tutto “Giuseppe Sala e la cosiddetta ciclabile della circonvallazione interna”

Sala: la sicurezza che ci serve non è quella di cui parla lei

Matteo SalviniSignor Sala: questo inseguimento alla destra che sottintende una Milano zeppa di criminali e terroristi decisi ad ammazzare le brave persone è perdente. Vada a leggersi le statistiche su pedoni e ciclisti morti ammazzati da autisti “perbene” in grisaglia o Lacoste, una carneficina che è vari ordini di grandezza più significativa rispetto alle vittime da criminalità e terrorismo. Quattro morti al mese solo a Milano e innumerevoli feriti gravi e gravissimi.

Leggi tutto “Sala: la sicurezza che ci serve non è quella di cui parla lei”

Giuseppe Sala, Bobo Maroni e i due marò

i due maròMaroni dimettiti! Questo è il grido che si leva dal PD. Il segretario regionale del Partito Democratico, Alessandro Alfieri, parla chiaro dalle pagine della velina di partito (l’Unità): “Il primo a doversi fare delle domande sulla possibilità di rimanere alla guida della Regione è il presidente Maroni: non può far finta di niente”. Giusto! La lista di inquisiti o condannati è lunghissima, eccola…

Leggi tutto “Giuseppe Sala, Bobo Maroni e i due marò”

Quattro gatti che fanno comodo

Piazza Maggiore a Bologna“Lo schema è collaudato: Salvini blatera 24 ore al giorno, occupa tutti gli studi televisivi, spara numeri e vomita affermazioni che sfuggono a ogni verifica, riscontro, fact-checking. Non mettendolo mai alle corde su nulla, i media ne hanno gonfiato lo status, per non dire dell’ego.” Eppure a vedere i TG ieri sera la sensazione (se uno non si soffermava a riflettere sulla sequenza di luoghi comuni senza senso che provenivano dal palco) era di un evento molto partecipato.

Leggi tutto “Quattro gatti che fanno comodo”

Sala candidato sindaco: non è questione di scorrettezza

Giuseppe Sala con Evo MoralesScrive Paolo Hutter sul suo wall Facebook:  Giuseppe Sala candidato sindaco alle primarie del centrosinistra? Secondo me sarebbe una scorrettezza. Sala esiste, è un possibile canddato, perchè è capo dell’Expo. E’ capo dell’ Expo perchè indicato, in prima battuta, dal centrodestra ( Moratti Formigoni, poi confermato da Palazzo Marino Pisapia e da Palazzo Chigi). Trovo scorrettissimo nei confronti del centrodestra che uno nella sua posizione si butti nel centrosinistra. Voi direte e che ce ne frega a noi, sai quante scorrettezze ha fatto il centrodestra.. Il problema è un altro, è che lui Sala sarebbe scorretto nel senso che dimostrerebbe di fregarsene di chi l’appoggia, di chi l’ha appoggiato. Questo è un elemento importante di (non) affidabilità. O sbaglio?

Leggi tutto “Sala candidato sindaco: non è questione di scorrettezza”

Non possiamo lasciare MIlano a quelli là, però….

Le primarie a MilanoSul wall Facebook di Marco “marmaz” Mazzei (un esempio di come la “società civile” realmente disinteressata al proprio tornaconto possa possa essere utile alla città) è partito un thread su “primarie sì – primarie no”. Il tema è importante, ma non quanto quello principale, ovvero la necessità civica da parte delle persone di buon senso di impegnarsi a fondo per mantenere Milano lontana dalle grinfie dell’unica destra disponibile in Italia: quella cafona, xenofoba, omofoba, discriminatoria, populista, arraffona. Tra qualche battuta, ho scritto un commento che mi piace salvare qui.

Leggi tutto “Non possiamo lasciare MIlano a quelli là, però….”

Spunto di riflessione sulle inquietudini della signora Carmela Rozza

carmela rozzaCortesemente, se qualcuno tra i lettori di questo blog ha relazioni con la signora Carmela Rozza (PD), assessore a Milano all’arredo urbano, potrebbe trasferirle questo spunto di riflessione sulle sue parole a proposito di chi si oppone alla trasformazione del Giardino dei Giusti in 6mila metri quadrati (più di un campo da calcio) di muri e auditorium, considerandoli inutili e/o dannosi? Grazie in anticipo per la collaborazione.

Leggi tutto “Spunto di riflessione sulle inquietudini della signora Carmela Rozza”

Milano: la pitonessa pronta a fare il botto?

daniela santanché“Sarà l’indole d’imprenditrice, o la sveltezza di pensiero sempre mascherata nel look tutto tacchi e borse e messa al servizio – ma per scelta – delle dichiarazioni più mostruose, delle sparate trash, della polemica finché morte non ci separi. Magari mal digerita da qualche cerchio magico, magari a tratti in disgrazia: ma Berlusconi di lei non ha voluto, o saputo, fare a meno. E così adesso per la prossima candidatura a Milano si fa anche il suo nome, segno indubbio di fecondità politica.”

Leggi tutto “Milano: la pitonessa pronta a fare il botto?”

La sconfitta di Casson prequel di Milano 2016?

casson e brugnaro a venezia“Nell’unica città fino a qualche tempo fa persino antropologicamentre di sinistra del Veneto, il centrosinistra ha alacremente operato per porre le premesse per un disastro. Prima, com’è ovvio, il tracollo della giunta di Giorgio Orsoni sotto i colpi delle indagini sul Mose e della condanna patteggiata dall’ex sindaco: per capire il disastro che ha lasciato, pensate che a Venezia oggi Orsoni (come del resto Galan) fa fatica a girare per le calli, e nei bar c’è chi si rifiuta di servirlo.”

Leggi tutto “La sconfitta di Casson prequel di Milano 2016?”