Il bicchiere mezzo pieno

2011 MILANO - PRESENTAZIONE DELLA NUOVA GIUNTA DEL COMUNE DI MILANONel 2011 questa foto gettò la prima secchiata di acqua gelida sull’entusiasmo prodotto dalla vittoria di Giuliano Pisapia: una giunta costruita con una versione 2.0 del manuale Cencelli, con le poltrone a Palazzo Marino distribuite sapientemente tra le pretese del PD e gli interessi dei gruppi economici di riferimento.

Leggi tutto “Il bicchiere mezzo pieno”

Milano 2016: il mio voto è in vendita – 3

cambialeNon dobbiamo mai dimenticare che il nostro è un Paese in cui grazie a una politica degenerata esistono personaggi come Stefano Menichini, per anni direttore di un quotidiano definibile semiclandestino sulla base delle vendite (Europa), targato “Margherita” prima, “corrente democrista del PD” poi. Europa non so che fine abbia fatto, ma leggo che Menichini è passato a un imprecisato incarico governativo da 120mila euro al mese. Sempre sulla scia di una Milano che sia laboratorio di evoluzione per l’Italia aggiungo un altra condizione necessaria e non sufficiente per comprare il mio voto: basta coi Menichini nella mia città.

Leggi tutto “Milano 2016: il mio voto è in vendita – 3”

Expottimisti un tot al chilo

Giacomo Biraghi“Tal Giacomo Biraghi da Milano la patente di expottimista è riuscito a farsela dare. “La Camera di Commercio”, ammette, “mi ha pagato 160 mila euro lordi per un lavoro di due anni e mezzo”. Non basta: “Expo mi ha affidato un incarico di pubbliche relazioni da luglio 2014 a ottobre 2015 di 90 mila euro”. Fanno 250 mila euro: in effetti, c’è di che essere ottimisti. Lui lo fa twittando come un forsennato per far passare sui social un’immagine positiva di Expo. E scrivendo un libello agiografico che intitola appunto: Expottimisti. “

Leggi tutto “Expottimisti un tot al chilo”