L’auto fa danno solo se c’è un imbecille a guidarla

L’auto è ancora bella, ma troppe persone ne fanno un uso demenziale (soprattutto in Italia) a causa di un limite culturale diffuso: ignoranza e mancanza di senso civico. E allora non è più bella, allora l’auto fa danno.
Questo tema si può facilmente verificare sui gruppi Facebook dedicati ai diversi modelli di auto. Quando cambio auto mi iscrivo al relativo gruppo Facebook con l’idea di poter trovare informazioni utili, ma regolarmente mi disiscrivo per non farmi venire il mal di fegato leggendo le porcheria che la gente ci riversa.

Ultimo in ordine di tempo quello dei proprietari della Subaru XV, un’auto tranquilla e parca (soprattutto nella nuova versione ibrida che ho acquistato a inizio anno), dedicata a persone presumibilmente capaci di usare un’auto con moderazione, buonsenso e rispetto (nei limiti del possibile, che sempre auto è) degli altri e dell’ambiente.

Macché. Purtroppo anche la Subaru XV è inaspettatamente vittima della mancanza di buon senso di persone che sfruttano il gruppo Facebook per parlare solo di sistemi per l’aumento della potenza, condividere imprese fuoristradistiche in mezzo ai prati, vantare “guida sportiva” e “piede pesante”, insomma condividere banalità (per non dire di peggio) tanto anacronistiche quanto indice di una totale mancanza di consapevolezza dei tempi in cui viviamo.

Al gruppo dell’XV ho rinunciato l’altro giorno (dopo aver digerito per settimane narrazioni di cerchi in lega “sportivi”, elaborazioni “racing”, “la mia piccolina appena lavata”, “bella bestia” e altre simili inutilità, senza mai aver letto una sola informazione utile a usare meglio la mia XV) quando uno dei membri (mai termine fu più azzeccato) ha postato tutto orgoglioso la foto della sua Subaru su un prato, in mezzo ai fiori schiacciati dalle ruote, con tanto di bandiera nera degli “arditi” sullo sfondo come segno di appartenenza alla categoria di “quelli che ce l’hanno duro”. Rinuncio a condividere la foto per eccesso di fastidio, dico solo che nessuno l’ha mandato a quel paese, a tutti sono sembrati perfettamente legittimi sia la bandiera nera sia l’auto sul prato (due sgradevoli facce della stessa medaglia alla stupidità).  

Per ribadire che il problema non è l’auto, l’auto da sola non fa nulla e se la usi bene può essere utile e anche piacevole. No, l’auto fa danno solo se c’è sopra un pirla che le fa fare cose idiote.