29 aprile 1945

L'appeso (tarocchi)Come ogni anno, al 29 aprile si apre il fronte “piazzale Loreto”. Stendo un velo pietoso sui nostalgici del Campo 10 del Cimitero Maggiore (perché i morti non sono tutti uguali, ci sono quelli che stavano dalla parte giusta e quelli che invece stavano con Mussolini) e sui buontemponi che che “ma allora le foibe”: sono effetti collaterali della democrazia, amplificati dai social network che assegnano diritto di sproloquio a chiunque, non sono significativi.

Trovo invece particolarmente fastidiosi quelli che “sono antifascista, ma…” cui seguono descrizioni di Piazzale Loreto il 29 aprile 1945 a colpi di “macelleria messicana”,  “scempio dei cadaveri”, “violenza inaudita”, “spettacolo ripugnante”, “orrore”, eccetera. Qualcuno arriva ad aggiungerci il magico boost “senza se e senza ma”.

Leggi tutto “29 aprile 1945”

Il Duce se la sta facendo addosso

MussoliniOggi 70 anni fa il Duce se la sta facendo addosso e continuerà per tutto il giorno e per tutto domani, fino alle 16.10, quando il mitra calibro 7,65. L.Mas mod.1938 matricola F.20830 con un nastrino rosso legato all’estremità della canna porrà fine alla sua oscena esistenza. Pensando a tutte le brave persone che quel figlio d’introcchia aveva mandato a morte in guerre inutili, a quelle che i suoi scherani avevano picchiato, schernito, imprigionato, torturato e ammazzato, non posso che pensare con gusto a queste sue (purtroppo poche) ore di terrore.

Il thread è su Facebook.