I nipoti di Goebbels e i terroristi musulmani clandestini

A leggere le dichiarazioni di tutti i politici, nessuno escluso, ci si convince che il primo problema vero del Paese siano i “terroristi musulmani clandestini”. Poi vai a guardare due numeri e ti accorgi che stiamo assistendo a una farsa atroce e razzista, cui nessuno ha il coraggio di sottrarsi. Si fa leva sul razzismo per costruire un nemico e criminalizzarlo, con l’obiettivo di raccogliere consenso facendo leva sui peggiori istinti delle peggiori persone. Un déjà vu che mette i brividi.

Leggi tutto “I nipoti di Goebbels e i terroristi musulmani clandestini”

Suore burkini e altre mascherate assortite

Suore in mareChecché ne dicano molti, le suorine al mare che invadono i social in questi giorni c’entrano eccome con le donne musulmane coperte col cosiddetto “burkini”, anche loro sono vittime e la loro scelta è tutt’altro che libera, anche se la coercizione che le ha portate a vestirsi in quel modo bislacco non implica violenza fisica.

Leggi tutto “Suore burkini e altre mascherate assortite”

La moschea antismog di Giuseppe Sala

moschea bluLa comparsata del candidato Giuseppe Sala all’incontro con i (fantastici) Genitori Antismog di oggi è stato francamente imbarazzante. Arrivato alle 19.15 per  un incontro il cui orario era 18-19.30 (quindi non ha sentito una parola degli interventi interessanti dei relatori), il cosiddetto manager ha comunque preso la parola e si è messo a parlare della moschea. Giuro, ha detto una cosa tipo “non voglio parlare della moschea, che qui non c’entra” e poi ha attaccato a spiegare perché lui farà la moschea (“c’è il diritto alla religione e anche per tenerli controllati”). Diocristo.

Leggi tutto “La moschea antismog di Giuseppe Sala”

Detto male e al momento sbagliato ma ha senso (AGGIORNATO)

NetanhyauANSA: Stanno suscitando scalpore le affermazioni del premier Benyamin Netanyahu secondo cui Hitler all’epoca non voleva “sterminare” gli ebrei, ma “espellerli”: fu convinto alla Soluzione finale dal Muftì di Gerusalemme Haj Amin Al-Husseini. “Hitler -ha detto al Congresso sionista- all’epoca non voleva sterminare gli ebrei ma espellerli. Il Muftì andò e gli disse ‘se li espelli, verranno in Palestina. ‘Cosa dovrei fare?’ chiese e il Muftì rispose ‘Bruciali'”. Non si è fatto attendere il comento il leader dell’opposizione israeliana Isaac Herzog sulle affermazioni del premier: “Una pericolosa distorsione. Chiedo a Netanyahu di correggerla immediatamente perché minimizza la Shoah… e la responsabilità di Hitler nel terribile disastro del nostro popolo”.

Leggi tutto “Detto male e al momento sbagliato ma ha senso (AGGIORNATO)”