I nipoti di Goebbels e i terroristi musulmani clandestini

A leggere le dichiarazioni di tutti i politici, nessuno escluso, ci si convince che il primo problema vero del Paese siano i “terroristi musulmani clandestini”. Poi vai a guardare due numeri e ti accorgi che stiamo assistendo a una farsa atroce e razzista, cui nessuno ha il coraggio di sottrarsi. Si fa leva sul razzismo per costruire un nemico e criminalizzarlo, con l’obiettivo di raccogliere consenso facendo leva sui peggiori istinti delle peggiori persone. Un déjà vu che mette i brividi.

Leggi tutto “I nipoti di Goebbels e i terroristi musulmani clandestini”

Di Maio e la propaganda anti-israeliana

di maio luigiRimesso in cima perché il 2 agosto 2016 c’è stato un aggiornamento visibile nel link in fondo.

Siamo tutti liberi, ma i fatti sono questi. Quindi gli innumerevoli Di Maio (anche meno ignoranti e beceri) e chi dà loro ragione non si occupano di storia e cronaca, ma si fanno ripetitori di propaganda guerrafondaia e spesso razzista.

Leggi tutto “Di Maio e la propaganda anti-israeliana”

Gli ammiratori dei terroristi

Bandiera di Israele imbrattataMalachi Moshe Rosenfeld, uno dei quattro ragazzi colpiti ieri da terroristi palestinesi mentre tornavano in auto da una partita di basket, non ha superato le ferite ed è morto pochi minuti fa. Aveva 25 anni. La sua auto è stata colpita da una quindicina di pallottole calibro 9. Gli altri tre amici con lui sono stati feriti. Lo stesso giorno, una soldatessa israeliana di 20 anni è stata accoltellata da una terrorista palestinese.

Leggi tutto “Gli ammiratori dei terroristi”

Renzi: mandalo a casa

Angelino AlfanoDomenica vado a San Vittore a visitare Abdelmajid Touil. Si, il terrorista marocchino di Trezzano. Non ci vado prima ché tocca ai magistrati. Perché non se ne può più. Un imbecille non può fare il Ministro dell’Interno. Questo non ne prende una. Ma le strumentalizza tutte. E invariabilmente si spara nei piedi. Ieri mattina era alla Camera dei Deputati a esternar cazzate, sul tema. Renzi, non ti sono amico ma ti do un consiglio: manda a casa ‘sto coglione.

Leggi tutto “Renzi: mandalo a casa”