Giuseppe Sala: il gabinetto inteso come cesso

Beppe Sala sul cessoEgregio Giuseppe Sala, immagino (mi auguro) che nel segreto del suo gabinetto (inteso come il cesso di casa, non la stanza di lusso a Palazzo occupata da un bellimbusto a 300mila+ euro/anno di costo per i milanesi) lei abbia ben chiara una situazione che non giustifica alcun ottimismo. Visto che lei è (politicamente) l’amaro calice da bere per non avere una Gelmini assessore alla cultura le dico come può provare ad avere al ballottaggio il voto che le ho negato al primo turno.

Leggi tutto “Giuseppe Sala: il gabinetto inteso come cesso”

Giardino dei Giusti: Sala dovrebbe dire parole chiare

Riqualificazione Giardino dei Giusti - renderingSento che presumibilmente il candidato del centrosinistra Giuseppe Sala (quello per cui ci toccherà votare principalmente per non mettere la città in mano a Salvini & C) domenica prossima sarà al QT8. Sarebbe interessante che qualcuno gli chiedesse un punto di vista su una vicenda che ha un impatto importante sulla zona 8 e in particolare sul magnifico Monte Stella.

Leggi tutto “Giardino dei Giusti: Sala dovrebbe dire parole chiare”

Italia Nostra: alberi e non muri al Monte Stella

Rendering Giardino dei Giusti al Monte StellaAll’ingresso del Giardino dei Giusti milanese, ospitato nel parco del Monte Stella, si legge: “C’è un albero per ogni uomo che ha scelto il bene”. Appunto: un albero, non un muro. Per questo chi ama il patrimonio verde di Milano accoglie oggi con soddisfazione la notizia che Italia Nostra ha firmato il ricorso al TAR contro la presunta riqualificazione del progetto Gariwo-Valabrega.

Leggi tutto “Italia Nostra: alberi e non muri al Monte Stella”

Monte Stella: nulla da riqualificare

rendering giardino dei giustiLa voglia di procedere alla presunta riqualificazione (“presunta” perché al Monte Stella nulla c’è da riqualificare) del Giardino dei Giusticontinua a produrre  dichiarazioni che non corrispondono alla realtà. Dichiarazioni che appaiono appoggiate da interessi tanto forti quanto opachi, tanto da indurre la Sovrintendenza a ribaltare la propria posizione, il sindaco a spendersi in modo netto a favore del progetto, la Comunità ebraica a prendere posizione e gli assessori competenti a ribaltare la propria posizione.

Leggi tutto “Monte Stella: nulla da riqualificare”

Giardino dei Giusti: l’ostinazione non fa bene a nessuno

Monte Stella viale dei GiustiMi è stato segnalato da un amico un articolo sul Bollettino online della Comunità ebraica a proposito del progetto di presunta riqualificazione del Giardino dei Giusti al Monte Stella di Milano, che da tempo critico. L’ho letto con attenzione, visto l’affetto per l’amico e la Comunità, ma resto della mia idea: il progetto è uno scempio e Gabriele Nissim dice cose non vere. Replico a punti alle affermazioni contenute nell’articolo, almeno quelli che hanno a che fare col tema: un’opera che nella visione di molti, comunque della maggioranza del consiglio di zona 8, snatura il progetto di Bottoni.

Leggi tutto “Giardino dei Giusti: l’ostinazione non fa bene a nessuno”

Centralità del Monte Stella nell’immagine della città

Monte StellaL’architetto Dino De Simone pubblica sul suo wall Facebook una straordinaria riflessione sul progetto di trasformazione del Giardino dei Giusti al Monte Stella di Milano, “un progetto visibilmente irrisolto nella forma, in contrasto con la natura definitiva del luogo, non facente parte inoltre il nuovo progetto di un concorso di idee, per il necessario confronto, rendendo partecipi gli astanti, per una giusta condivisione, prima di ogni possibile realizzazione”. Visto che il profilo

Leggi tutto “Centralità del Monte Stella nell’immagine della città”

Signora Rozza abbia rispetto

Alleanza inquietante Ancora una volta si esclude la riflessione sul merito. Ancora una volta si sbertuccia il sentire dei cittadini. Ancora una volta si butta in caciara politica un tema che – invece – dovrebbe essere affrontato in modo rispettoso.

Leggi tutto “Signora Rozza abbia rispetto”

Un monumento a Gariwo, Nissim e Valabrega

Il Giardino dei Giusti secondo Valabrega e GariwoHo ricevuto molte mail a seguito della mia partecipazione (da tastiera) all’opposizione che un gruppo di volenterosi tra cui il verde Enrico Fedrighini sta facendo alla cosidetta  “riqualificazione” del Giardino dei Giusti al Monte Stella di Milano. In tanti scambi di opinioni, quelli con Bruno Dapei – persona che stimo nonostante il totale dissenso politico – portano sempre spunti interessanti.

Leggi tutto “Un monumento a Gariwo, Nissim e Valabrega”

Monte Stella: perché questa intransigenza del Comune?

Riqualificazione Giardino dei Giusti - renderingDomanda posta in uno dei thread della pagina Facebook “Tuteliamo il territorio della Zona 8” a proposito dell’atteggiamento del Comune nei confronti delle opposizioni a un progetto il cui iter solleva quantomeno dei dubbi: “Ma secondo voi quali sono le ragioni di questa tenacia? Cui prodest?”

Leggi tutto “Monte Stella: perché questa intransigenza del Comune?”

Siamo tutti Stefano Esposito!

Carmela Rozza e Andrea Fanzago I campioni della democrazia commentano così l’impegno di chi Monte Stella:  Carmela Rozza: “inquietante Unione tra estremisti di sinistra e la destra”. Andrea Fanzago: “non capisco i motivi dell’opposizione”. Piero Bussolati: “avanti coi lavori”.

Leggi tutto “Siamo tutti Stefano Esposito!”

L’unità del centrosinistra val bene la devastazione di un parco?

Monte StellaUno può pensarla come vuole sulla vicenda del Giardino dei Giusti al Monte Stella. Per me è uno scempio di muri e cemento, per altri può anche essere una cosa sensata (non comprendo, ma mi adeguo, viva il libero pensiero). Quello che il cittadino ragionante deve considerare intollerabile – e che preoccupa non poco in vista delle amministrative milanesi del 2016 – è la reazione di Lorsignori.

Leggi tutto “L’unità del centrosinistra val bene la devastazione di un parco?”

Giardino dei Giusti: come stanno le cose

Riqualificazione Giardino dei Giusti - renderingDopo il voto del Consiglio di Zona 8 che ha bocciato la trasformazione del Giardino dei Giusti in una colata di muri, cemento e calcestruzzo, si è scatenata la propaganda urlata, da destra e da sinistra (si fa per dire), per usare strumentalmente la vicenda con finalità politiche. Propaganda urlata per finalità diverse e assai poco nobili ma legate da un obiettivo comune: evitare di entrare nel merito della questione, evitare di capire e spiegare cosa si è votato e come. Altrimenti, il castello della propaganda crolla. Meglio parlare di strane e inquietanti alleanze, sperando che qualcuno abbocchi senza informarsi.

Leggi tutto “Giardino dei Giusti: come stanno le cose”

La Zona 8 boccia il progetto Gariwo-Valabrega

enrico fedrighiniComunicato di Enrico Fedrighini: “La Zona 8 e Milano sono orgogliosi che il Monte Stella ospiti dal 2003 il Giardino dei Giusti: un luogo della memoria che va tutelato e valorizzato in modo adeguato, però senza compromettere – con muri, fondazioni in cemento e calcestruzzo, auditorium da 340 posti – uno degli angoli più belli del parco Monte Stella. Forse sarebbe meglio ripartire dal progetto (realizzato non da privati, ma dal Settore Verde del Comune e inspiegabilmente tenuto chiuso in un cassetto) che prevede un Giardino fatto di piante e fiori, invece che di muri. Queste, in estrema sintesi, le ragioni che hanno portato ieri sera il Consiglio di Zona 8 a bocciare il progetto di trasformazione del Giardino dei Giusti. Una scelta importante in difesa del bene comune.”

Il parco Indro Montanelli e Ugo Sposetti

ugo sposettiIeri il Consiglio di Zona 1 ha approvato un documento contro lo svolgimento della Festa dell’Unità ai Giardini Montanelli. Come scrive Enrico Fedrighini sul suo wall Facebook “la convivenza tra verde pubblico e manifestazioni di varia natura” e aggiunge che  in quattro anni la giunta Pisapia non è riuscita “a individuare, attraverso il PGT, idonee localizzazioni per funzioni urbane (presenti in ogni città europea) dedicate a concerti e feste, magari riqualificando aree degradate. Ogni intervento – da un nuovo stadio a uno spazio concerti a un centro di culto – sembra figlio del caso (o di trattative fra privati), non di una visione strategica delle funzioni urbane”.

Leggi tutto “Il parco Indro Montanelli e Ugo Sposetti”

Giardino dei Giusti: la giunta non compia un’azione ingiusta

rendering giardino dei giustiEnrico Fedrighini scrive sul suo wall Facebook: “Mi dicono che la Giunta Comunale, questo pomeriggio, approverà il progetto di trasformazione del Giardino dei Giusti nel Parco Monte Stella: un progetto invasivo, per rivedere il quale si sono pubblicamente mobilitate migliaia di persone, illustri esponenti del mondo accademico e della cultura, e si è mossa oltre alla Sovrintendenza anche la Commissione del Paesaggio (incredibilmente esclusa dall’esame del progetto). Sembra che il progetto sia stato rivisto in extremis, per essere approvato dalla Giunta in grande fretta; ma nessuno (tranne Gariwo, cioè l’autore) ne conosce i contenuti finali.”

Leggi tutto “Giardino dei Giusti: la giunta non compia un’azione ingiusta”