Keith Richard e Norah Jones – Love Hurts

love hurtsIl 10 luglio 2004 si tiene il Gram Parsons Tribute Concert all’Universal Amphitheater di Los Angeles, California. L’evento è di quelli che lasciano il segno, a partire dai Sin City All Stars con il leggendario James Burton alla Telecaster e Al Perkins alla Pedal Steel Guitar (entrambi compaiono nei due album di Gram, GP e Grievous Angel). Tra gli ospiti, alcuni grandissimi artisti, tra cui Dwight Yoakam, Steve Earle, Lucinda Williams, John Doe, Jim Lauderdale, Raul Malo, Jay Ferrar, Jim James, Kathleen Edwards. E poi Keith Richards e Norah Jones.

Il progetto era stato lanciato da Polly Parsons, figlia di Gram, con l’obiettivo di ricordare il padre scomparso nel 1973 sostenendo un’attività benefica dedicata ai musicisti. Il vecchio Keef era stato da subito entusiasta dell’idea, alla cui organizzazione ha partecipato attivamente. Quando è stato il suo turno ha proposto Love Hurts, in coppia con Norah. Un’esecuzione che passa alla storia, assieme a quella – altrettanto strepitosa – di Sua Maestà Cher.