Per celebrare il 25 aprile: smentire bufala su Davigo

Piercamillo DavigoBufala da smentire per festeggiare il 25 aprile: Piercamillo Davigo non ha mai detto che “tutti i politici rubano”. Però ha detto che quelli che delinquono fanno molti più danni dei ladri di strada. E hanno molte meno probabilità di essere puniti.

Leggi tutto “Per celebrare il 25 aprile: smentire bufala su Davigo”

Penati: c’è poco da gioire

penati e bersaniCredo di essere stato il primo a criticare le imprese di Penati, fin dalla sua elezione a presidente della Provincia di Milano, un evento che avviò il mio allontanamento dal partito che avevo votato e sostenuto per una vita. Nel tempo l’ho seguito con attenzione, fino all’ipotesi di una sua candidatura in regione che mi indusse ad aprire il blog “Penati? Nein Danke!” (messo offline su consiglio degli avvocati che mi difendono dalle intimidazioni di Lorsignori). Oggi si legge ovunque che è stato assolto, che “finisce l’incubo”, che “ora i critici devono fare ammenda”. Non io, non in mio nome. Quindi mi occupo per l’ultima volta di questo signore e poi lo archivio definitivamente tra le cose che auspicabilmente appartengono ormai al passato.

Leggi tutto “Penati: c’è poco da gioire”

Expo 2015: peggio del flop millenario di Hannover

expo padiglione italia“Quello milanese è stato il peggior Expo degli ultimi 50 anni. Tolti i quasi 14 mila addetti che ogni giorno si sono avvicendati nel sito, su cui i comunicati di Expo sorvolano, e la ridicola mistificazione per cui si considerano le code da sfinimento un indice di successo e non di disorganizzazione, l’esposizione milanese chiude con 18 milioni di visitatori. È la stessa cifra registrata dall’Expo di Hannover 2000, ricordato come “il flop del millennio”. Per fare peggio di così bisogna andare all’Expo di Seattle del 1962, con 9 milioni di visite. Ma il problema non è quello del flusso di visitatori. È che per evitare un flop colossale, il management dell’Expo ha spinto sui numeri dei tornelli a scapito del conto economico, che già partiva appesantito da malaffare, clientelismi, inefficienze.”

Leggi tutto “Expo 2015: peggio del flop millenario di Hannover”

Onorevoli colleghi camorristi in Parlamento

Luigi CesaroNon ce n’è. Se uno giudica le idee indipendentemente da chi le espone, non può che (1) ammettere che Alessandro Di Battista ha ragione e (2) che Emanuele Fiano è stato “asfaltato” (scus.turpiloq.), con tutti i suoi colleghi “onesti, ma silenziosi”. Le istituzioni sono state infiltrate e anche il PD è complice, incluso chi magari non ha rubato (sempre che percepire quello stipendio non sia in qualche modo “rubare”), ma ha accettato di rimanere seduto accanto ai ladri conclamati e chiamarli “onorevole collega”.

Leggi tutto “Onorevoli colleghi camorristi in Parlamento”

Cantone non parlava a vanvera

Raffaele CantoneANSA – “L’Autorità Anticorruzione (Anac) ha approvato una delibera in cui sottopone a governo e parlamento 25 proposte di modifica alla legge Severino. Della legge si è parlato negli ultimi tempi in particolare in relazione alla vicenda di Vincenzo De Luca eletto presidente della regione Campania. Sulla sospensione, sottolinea l’Anac, ci sono “divergenze”. Nella legge Severino – segnala l’Anac – serve un coordinamento tra le norme sulla inconferibilita’ degli incarichi e quelle su incandidabilita’ e sospensione: ci sono “divergenze” sui reati elencati e sulle conseguenze legate alla loro graduazione e gravità.”

Leggi tutto “Cantone non parlava a vanvera”

Sergio Mattarella: per ora ha detto solo cose giuste

Sergio Mattarella«La corruzione è un fenomeno che avvertiamo diffuso, credo che ognuno di noi debba riflettere sul proprio operato. Dobbiamo pensare criticamente a quello che facciamo, ricordare che oltre ai diritti abbiamo dei doveri. [snip] È vero, c’è una corruzione che vediamo diffusa come se ci fosse una sorta di concezione rapinatoria della vita – e la cattiva politica ne è complice -. La corruzione, il potere fine a se stesso, sono conseguenza di una caduta della politica. [snip] La politica smarrisce il suo senso se non è orientata a grandi obiettivi per l’umanità, se non è orientata alla giustizia, alla pace, alla lotta contro le esclusioni e contro le diseguaglianze»

Leggi tutto “Sergio Mattarella: per ora ha detto solo cose giuste”