Il risotto ai carciofi (come lo fa Max Mariola a casa sua)

Il risotto non è mai stato una mia specialità, ma  dopo aver visto una proposta di risotto ai carciofi sul wall di Max Mariola ho deciso che l’avrei provata. L’altro giorno da Esselunga c’erano dei magnifici carciofi di tipo romano, quelli senza spine, e ho deciso di provare la ricetta.

Leggi tutto “Il risotto ai carciofi (come lo fa Max Mariola a casa sua)”

Gualtiero Marchesi e l’oro acchiappacitrulli sul risotto

Gualtiero Marchesi non era simpatico. L’ho incontrato in una vita precedente e lo consideravo uno degli chef umanamente più sgradevoli tra i tanti conosciuti nelle mie antiche peregrinazioni per ristoranti: anni luce dalle isteriche e insopportabili chefstar televisive di oggi, sia chiaro, ma certo non più simpatico dei suoi antipatici contemporanei Aimo e Vissani.

Leggi tutto “Gualtiero Marchesi e l’oro acchiappacitrulli sul risotto”

Pasta alla bottarga: la mia sintesi di tradizione italiana e turca

La pasta alla bottarga è una meraviglia di semplicità: un minimo di ingredienti e la felicità è assicurata. Dopo averla fatta per tanto tempo con l’olio sono passato al modello turco, con il burro e la buccia di limone, consapevole del disprezzo che questa preparazione alternativa può suscitare nei duri e puri. Molti urleranno allo scandalo e leveranno scudi a difesa dell’olio d’oliva, ma secondo me in questo modo la goduria della pasta alla bottarga viene amplificata (e comunque, scusa, non ti fai i crostini pane, burro e acciughe con una scorzetta di limone? Ecco, appunto).

Leggi tutto “Pasta alla bottarga: la mia sintesi di tradizione italiana e turca”