Presenze inquietanti in TV

Bruno Vespa“Bufera su Vespa e la Rai per la scelta di mandare in onda l’intervista nella trasmissione di Porta a Porta al figlio di Totò Riina, Salvo, in occasione dell’uscita del suo libro. Al termine di una giornata di proteste e polemiche, l’azienda ha confermato il via libera a Bruno Vespa, motivando la propria scelta con il diritto di informazione. Le polemiche avranno una coda istituzionale.”

Leggi tutto “Presenze inquietanti in TV”

Due pesi e due misure

Vespa e i Casamonica“Se Enzo Biagi ha intervistato Tano Badalamenti e Luciano Liggio. Se Pippo Fava ha intervistato il vecchio Genco Russo. Se Lino Iannuzzi ha intervistato Michele Greco. Se più volte abbiamo visto perfino certi pluriomicidi pentiti di Mafia pompati in prima serata utili il più delle volte a sparare minchiate (e il più delle volte smontate da monumentali sentenze di Cassazione). Se molti altri cronisti hanno intervistato dozzine di parenti dei Boss e dei tagliagola di provincia, non vedo – portate pazienza – dove stia lo scandalo sollevato dal Pd contro Vespa.”

Leggi tutto “Due pesi e due misure”

Onorevoli colleghi camorristi in Parlamento

Luigi CesaroNon ce n’è. Se uno giudica le idee indipendentemente da chi le espone, non può che (1) ammettere che Alessandro Di Battista ha ragione e (2) che Emanuele Fiano è stato “asfaltato” (scus.turpiloq.), con tutti i suoi colleghi “onesti, ma silenziosi”. Le istituzioni sono state infiltrate e anche il PD è complice, incluso chi magari non ha rubato (sempre che percepire quello stipendio non sia in qualche modo “rubare”), ma ha accettato di rimanere seduto accanto ai ladri conclamati e chiamarli “onorevole collega”.

Leggi tutto “Onorevoli colleghi camorristi in Parlamento”