Senza se e senza ma: tornano i LUOGOCOMUNISMI ™

L’elenco originale di LUOGOCOMUNISMI ™ (termine di cui rivendico la paternità online) è stato pubblicato su OneMoreBlog nell’aprile 2007, epoca in cui aggregava alcune decine di migliaia di lettori al giorno. Tra loro e tra i collaboratori amici e conoscenti poi assurti alla gloria di Palazzo.

Leggi tutto “Senza se e senza ma: tornano i LUOGOCOMUNISMI ™”

Mobilità a Milano: non servono tavoli ma volontà di agire

“Ho ricevuto molti messaggi da diversi gruppi di ciclisti milanesi a seguito del presidio in ricordo di Franco Rindone, vittima di un tragico incidente in bicicletta. Leggerò personalmente tutti i suggerimenti. Nel frattempo ho concordato con l’Assessore Marco Granelli di organizzare al più presto un incontro sul tema della sicurezza di chi si muove in bici a Milano.”

Leggi tutto “Mobilità a Milano: non servono tavoli ma volontà di agire”

Per chi vuole imparare l’Hung Kuen di Chan Hon Chung

Ricevo un gran numero di richieste da persone che vogliono imparare l’Hung Kuen di Chan Hon Chung che ho appreso negli anni ’70 e ’80 a Hong Kong dal maestro al 729 di Nathan Road. La cosa mi fa molto piacere, anche se sono sempre stato restio a farlo, visto che ho molta stima del termine (oggi inflazionato) “maestro” e non mi considero tale. D’altro canto capisco di essere custode di un bene raro e non ritengo giusto continuare a non condividerlo.
Leggi tutto “Per chi vuole imparare l’Hung Kuen di Chan Hon Chung”

Un rally a Milano: il sindaco Sala può solo vergognarsi

L’idea balzana di organizzare un rally automobilistico nel centro di Milano poteva venire solo a quelle teste bacate della giunta della Regione Lombardia. Non c’è da stupirsi, considerando faccia, storia e propensioni dei fascioleghisti che governano la regione più ricca d’Italia, gli stessi che hanno illuminato il Pirellone di Milano con l’inno all’intransigenza omofoba e teocratica del Family Day.

Leggi tutto “Un rally a Milano: il sindaco Sala può solo vergognarsi”

Il crucifige di Matteo Renzi e il senso civico

E adesso tutti a prendersela con Matteo Renzi, “trombone”, “accentratore”, “peggior leader” e via lamentando. Da “non-renziano” (non sono mai stato un *iano di chicchessia, neppure quando c’erano Luigi Berlinguer e Sandro Pertini) non riesco a digerire tutta la colpevole e dannosa superficialità di questo sfogo.

Leggi tutto “Il crucifige di Matteo Renzi e il senso civico”

Stalingrado espugnata e la qualità in politica

Sul ballottaggio a Sesto San Giovanni non c’è da fare troppi giri di parole: la responsabilità di una sconfitta storica è di Matteo Renzi, che non ha colto la necessità di una cesura forte col passato. Una sconfitta che era nell’aria, come aveva sottolineato in tempi non sospetti un sestese fine osservatore della politica, Graziano Camanzi.

Leggi tutto “Stalingrado espugnata e la qualità in politica”

A priceless Hung Kuen secret revealed

Again with this great Hung style performer. In the previous article I explained as this video confirms my theory of of a few movements added by my brother Cheung Yee Keung to Chan Hon Chung’s  Tit Sin Kuen just before the first unicorn step. But there’s much more in this performance.  Leggi tutto “A priceless Hung Kuen secret revealed”

Il Tit Sin Kuen di Chan Hon Chung

I found a YouTube channel with a few videos of a guy performing the Tit Sin Kuen and some other forms of the Hung Kuen style. His kung fu is 95% similar to the one that my master Chan Hon Chung taught in the late Seventies and early Eighties in the iconic 729 Nathan Road gymnasium in Hong Kong. Leggi tutto “Il Tit Sin Kuen di Chan Hon Chung”

La storia de l’Unità è calpestata da chi ci (si fa per dire) lavora

Ho ancora la ricevuta del primo versamento che feci per sostenere l’Unità nell’anno del primo fallimento, oltre una quindicina di anni fa, all’epoca dei girotondi. Dopo il salvataggio arrivarono Furio Colombo, Marco Travaglio, Antonio Padellaro e fecero un grande giornale. Ricordo ancora l’impegno per sostenerlo, con tempo e risorse. Tutto inutile, perché poco dopo l’Unità ha ripreso a fallire e fallisce (si spera definitivamente) anche oggi.

Leggi tutto “La storia de l’Unità è calpestata da chi ci (si fa per dire) lavora”