Ignazio Marino e il Monte Stella diversamente inquietanti?

carmela rozzaCi saremmo aspettati un commento indignato dalla signora Carmela Rozza sulle inquietanti alleanze romane (tutti i consiglieri PD, due consiglieri della lista Marchini, due consiglieri della lista Fitto, un consigliere PdL), coalizzati su una linea operativa che  lo stesso Orfini ha definito “mafiosa”.

Leggi tutto “Ignazio Marino e il Monte Stella diversamente inquietanti?”

Spunto di riflessione sulle inquietudini della signora Carmela Rozza

carmela rozzaCortesemente, se qualcuno tra i lettori di questo blog ha relazioni con la signora Carmela Rozza (PD), assessore a Milano all’arredo urbano, potrebbe trasferirle questo spunto di riflessione sulle sue parole a proposito di chi si oppone alla trasformazione del Giardino dei Giusti in 6mila metri quadrati (più di un campo da calcio) di muri e auditorium, considerandoli inutili e/o dannosi? Grazie in anticipo per la collaborazione.

Leggi tutto “Spunto di riflessione sulle inquietudini della signora Carmela Rozza”

A Roma le giornate sono più lunghe di 24 ore

Rimpasto della giunta di Marino a RomaPremessa: non è chiaro cosa ci trovi da ridere Ignazio Marino, visto che il rimpasto della giunta è il prodotto di una débâcle amministrativa e politica di proporzioni colossali (solo Sergio Cofferati a Bologna era riuscito ad attuare un’opera di devastazione di consenso e credibilità ancora più credibile). Ma il punto è un altro.

Leggi tutto “A Roma le giornate sono più lunghe di 24 ore”

#romasonoio: la resa finale a un potere inetto e ladro

#romasonoio“Il mio compito di cittadino-contribuente è quello di pretendere che lo Stato, ai suoi vari livelli, garantisca i servizi che le mie tasse finanziano in modo generoso, non di sostituirmi ad esso. [snip] Questa non è una semplice campagna che invita a non buttare le carte per terra o a non lasciare la plastica nei prati, né una campagna che certifica una riscossa, ma semmai una resa, la resa definitiva del cittadino divenuto suddito.”

Leggi tutto “#romasonoio: la resa finale a un potere inetto e ladro”

Roma, Itaglia

Metropolitana di Roma“Tornare a Roma? Mai più. Se potessimo anticiperemmo il rientro in America”. A parlare due turisti americani sulla banchina della metro A di Roma, stazione Barberini, direzione Anagnina, dopo il quarto treno della metropolitana passato in 45 minuti, sempre strapieno. Sì, perché oggi pomeriggio, almeno a partire dalle 17, orario in cui io sono stata testimone oculare, “mancano i treni verso Anagnina”, mi ha spiegato un addetto dell’Atac in stazione.

Leggi tutto “Roma, Itaglia”