La razza bianca lo dimostra: non c’è confronto tra Gori e un leghista

Attilio Fontana e la razza bianca

“Qui non è questione di essere xenofobi o razzisti. È questione di essere razionali. Tutti non ci stiamo. Quindi dobbiamo fare delle scelte, dobbiamo decidere se la nostra etnia, se la nostra razza bianca, se la nostra società deve continuare ad esistere.” Parole di Attilio Fontana, candidato leghista alla presidenza della Regione Lombardia. 

Ecco, “la razza bianca”. Queste parole sono state pronunciate dal tizio che con tutta probabilità diventerà il prossimo presidente di regione Lombardia. Parole indecenti, che il rapido dietrofront di facciata non può cancellare.

Attilio Fontana con tutta probabilità succederà a Roberto Maroni grazie anche al contributo di “Liberi e Uguali”, i quali hanno deciso di confermare la propria vocazione reazionaria annunciando che non sosterranno la candidatura di Giorgio Gori: “Non ci faremo dire che usciamo dal centrosinistra perché il centrosinistra non esiste senza la sinistra”, parole di Laforgia (uno considerato pessimo su queste pagine da tempi non sospetti).

Anziché cercare consenso all’interno e sfidare la segreteria al congresso, quelli di LeU hanno scatenato un’indegna guerrilla politica fuori dal partito, quella di “LeU”. E’ un gesto arrogante, che denuncia gli obiettivi veri di questa combriccola di sfaccendati: poltrone e/o potere (basta osservare uno per uno le situazioni dei leader e dei loro luogotenenti per capire che o si facevano il loro partitino o con le prossime elezioni uscivano tutti di scena).

Il silenzio è l’unico commento possibile sul loro candidato.

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha detto la cosa più sensata: “Non voglio entrare nell’analisi della decisione di LeU di non appoggiare la candidatura di Giorgio Gori alla presidenza di Regione Lombardia. I partiti non posseggono elettori. Nessuno li possiede. Al limite il contrario. Quindi noi oggi parliamo ai loro presunti elettori, uno a uno, e gli spieghiamo che non c’è confronto tra Gori e qualsiasi altro leghista in Lombardia”.

Già.

Un commento su “La razza bianca lo dimostra: non c’è confronto tra Gori e un leghista”

I commenti sono chiusi