Il surreale harakiri del PD

La nuova segreteria del Partito Democratico è talmente surreale da evermi spinto a seguire su Twitter l’hashtag #harakiriPD lanciato da Carlo Calenda. Manca solo Stefano Esposito e poi siamo a posto.

"Stia attento #Gualtieri, come ho fatto cadere #Marino faccio cadere anche lui". Uno come #Bettini basta e avanza per far perdere ogni spinta a votare #Pd. Possibile che fame e assuefazione al potere facciano scendere così in basso? #Roma #Nomine

#Censis 2021. Per il 5,9% di italiani #Covid non esiste. Per il 31,4% chi si vaccina fa da cavia a un vaccino sperimentale. Per il 12,7% la scienza produce più danni che benefici. Per l'11% dei laureati il 5G "serve a controllare le persone". Quindi il 40% vota #Salvini o #Meloni

Dunque #renzi, eletto in Parlamento con i voti del #PD, sarebbe sul punto di fare gruppo con vari esponenti della #destra. Il tutto per cercare di influire sull'elezione del prossimo #Presidente. Mi domando se qualcuno oltre a me è schifato da questo suk osceno e cinico.

Cari @BeppeSala @MarcoGranelliMI @AriannaCensi @marmaz: anche oggi spingevo la carrozzina di un disabile. Confermo che il problema mobilità a #Milano non è "monopattini che sfrecciano sul marciapiede" o "biciclette in contromano", ma "automobilisti cafoni certi dell'impunità".

Cari @BeppeSala @MarcoGranelliMI @AriannaCensi @marmaz: qui decine di persone bloccate da una. A dimostrare ancora che il problema mobilità a #Milano non è "monopattini che sfrecciano sul marciapiede" o "biciclette in contromano", ma "automobilisti cafoni certi dell'impunità".

Load More...