Leasys Go: (dis)servizio di car sharing indegno di Milano

Quando Leasys Go è comparsa nel panorama del car sharing milanese mi sono subito abbonato, convinto dalla scelta di auto elettriche e dalla promessa di efficienza. Purtroppo le auto elettriche ci sono, ma l’efficienza è un miraggio e Leasys Go si è dimostrato il peggior attore sul mercato. Quello che mi è capitato ha dell’incredibile.

Il 24 aprile 2022 prenoto dall’app una vettura delle tre disponibili in via Gattamelata. È  domenica. Arrivato nei pressi le vetture non ci sono, quindi chiamo il servizio clienti Leasys Go. Dopo un po’ di ricerche l’impiegata mi dice: «ha ragione, è parcheggiata dentro al MiCo e per un’inadempienza di Fieramilano i cancelli restano chiusi di domenica e non può essere presa. Colpa loro, stiamo cercando di risolvere.»

Rispondo «OK, ma allora toglietela dalle vetture disponibili, io sono venuto fin qui, ho buttato via tempo e ora ne devo cercare un’altra.» La persona del servizio clienti Leasys Go si scusa, mi assicura che provvederà, mi prega di «per rinforzare» la sua segnalazione con una mail a servizioclienti@leasys.com segnalando il problema, cosa che faccio immediatamente.

Dopo due ore controllo l’app e vedo che le tre vetture sono ancora lì, non le hanno tolte dalla disponibilità. Il problema si ripresenta nelle settimane successive (vado sempre di domenica in quella zona) e puntualmente lo segnalo, ricevendo ogni volta scuse e assicurazioni che il problema sarà risolto. Ogni volta controllo dopo qualche ora, ma le vetture compaiono sempre marcate come disponibili.

Il 21 giugno, finalmente non di domenica, sono nella stessa zona e mi serve un’auto. Vedo le solite vetture disponibili in via Gattamelata, ne prenoto una certo di poterla trovare, visto che è lunedì e i cancelli del MicCo sono aperti. Arrivo al cancello, la vedo a 10 metri, ce ne sono anche altre due sotto carica.

Faccio per entrare, ma una guardia mi ferma: proprietà privata, vietato entrare. Non ci posso credere. Spiego il problema, insisto, sono pochi metri fino al cancello, ma la guardia è irremovibile: non si passa. Arriva anche la responsabile della security, la quale mi dice che passa ore a discutere con i clienti Leasys Go nelle mie condizioni, ma che loro non possono autorizzarmi a entrare e prendere l’auto (il che è perfettamente legittimo, trattandosi di spazio privato). Aggiunge che hanno segnalato a Leasys Go il problema innumerevoli volte, senza mai avere risposta.

Chiamo il servizio clienti Leasys Go. La persona che risponde dice che ci sono «clienti maleducati, che parcheggiano in uno spazio privato». Faccio notare che non è così, le auto sono sotto carica, quindi ce le hanno messe loro senza toglierle dalla disponibilità e sottolineo di aver segnalato innumerevoli volte il problema.

Mentre parlo arriva un altro cliente Leasys che ha prenotato un’altra delle tre auto, ripete la mia pantomima con la security e se ne va dicendo che manderà Leasys Go a quel paese.

Sempre al telefono con il servizio clienti Leasys Go sottolineo che mi hanno fatto perdere un sacco di tempo e creato difficoltà, che questo non è ammissibile soprattutto perché è un problema ampiamente segnalato. E a quel punto la persona con cui sto parlando si produce nella risposta definitiva, quella che non solo non risolve il problema, ma dice che per Leasys Go non ci può essere posto in una città civile come Milano.

La frase: «Cosa vuole che ne sappia io perché la app dà la vettura è disponibile, lo chieda a Leasys.» Poi riattacca senza salutare.

Entro nell’app e seleziono “cancella il tuo account”. Il sistema mi dice che devo aspettare la conferma, la quale però non arriva. Devo inviare una PEC minacciando un ricorso al Garante della privacy per avere conferma che i miei dati sono stati rimossi, ma visto il livello di attenzione al cliente di Leasys Go non so se posso fidarmi.