Primo Maggio: la gauche Mastrolindo

“Sono gior­nate strane, gli acca­di­menti ven­gono rumi­nati con len­tezza: l’unanimismo ini­zial­mente pre­va­lente (bene con­tro male, buoni con­tro cat­tivi) il giorno dopo lascia sem­pre il posto ad argo­men­ta­zioni più arti­co­late. Il “movi­mento” è in pausa di rifles­sione. Le lace­ra­zioni sono pro­fonde, anche per met­tere a fuoco quella che . . .

Continua a leggere

Non mi è chiaro

Non mi è chiaro cosa c’entra la Palestina con il nostro 25 aprile e in nome di cosa si devono tollerare delle TESTEDICAZZO™ che al passaggio della bandiera della Brigata Ebraica (la quale ha contribuito alla libertà di tutti, comprese le suddette TESTEDICAZZO™) si permettono . . .

Continua a leggere

Il posto fisso

In un thread aperto da Letizia Mosca a proposito del passaggio di Ostellino da Corriere a Giornale (notizione!) ho fatto un commento un po’ OT sul posto di lavoro fisso, che Graziano Camanzi ha suggerito di condividere al di fuori del thread. Credo molto in quello che ho scritto, anche mettendo . . .

Continua a leggere

Le regole

Caro (ma sul serio) sindaco, a proposito del tuo rimbrotto ai ciclisti, categoria di cui sono orgoglioso di far parte. Le regole in bici le rispetto (nei limiti del salvarmi la pelle, per dire in via Torino a volte faccio brevi tratti sul marciapiede) e come . . .

Continua a leggere