5 mosse per costruire qualcosa di nuovo

Campo Progressista con PisapiaIl rilancio della mia riflessione sull’iniziativa “Campo Progressista” di Giuliano Pisapia ha indotto l’amico Ferdinando Pertusio e scrivere questo commento di cui i protagonisti dell’iniziativa dovrebbero tenere conto.

Leggi tutto “5 mosse per costruire qualcosa di nuovo”

Aderire a Campo Progressista: ma perché?

Campo Progressista con Pisapia“Vogliamo costruire una rete su tutto il territorio Italiano. Esperienze politiche, associative, culturali. Progressiste, democratiche, ecologiste, civiche. Unite nell’esigenza di dare vita a una storia radicalmente inedita. Non un partito o un cartello elettorale, ma una leva che valorizzi le risorse positive esistenti e ne liberi di nuove.”

Leggi tutto “Aderire a Campo Progressista: ma perché?”

Referendum costituzionale: dichiarazione di voto

Alberto Biraghi nel 2015Unico post su referendum. Tante persone mi chiedono un consiglio sul voto di domenica. Grazie della fiducia. Rispondo: se avete deciso in base a una riflessione seria, votate in coscienza. Se avete deciso di votare contro per via di Renzi o di ragioni avulse dal merito, ripensateci. Se non sapete cosa fare e mi seguite da un po’, fate come me e votate per la riforma. Non esistono ragioni realmente sensate per non farlo, ne esistono di molto sensate per farlo.

Leggi tutto “Referendum costituzionale: dichiarazione di voto”

Abbiate pazienza

busyGrazie per le enne email, messaggi, WhatsApp, SMS eccetera. Non scrivo da un po’, lo so, ma ho tante cose per le mani. Mi trovi su Facebook, Instagram, Accordo, La Ciclistica Milano e occasionalmente su Twitter. Poi appena tutto torna più tranquillo ricomincio. Credo che il prossimo post sarà la dichiarazione di voto al referendum.

Dalla teoria alla complessità del mondo

zagrebelsky-gustavoSenza aver spostato di una virgola la mia stima per Gustavo Zagrebelsky, sono dell’idea che la sua posizione intransigente sulla riforma costituzionale derivi principalmente dall’incapacità di passare da una vita di teoria pura alla complessità della realtà, oggi più carsica che mai, in costante e rapidissimo divenire.

Leggi tutto “Dalla teoria alla complessità del mondo”

Pensieri sul referendum costituzionale

costituzioneLa riforma costituzionale su cui saremo chiamati a votare è frutto della mediazione, quindi come tante cose (es: unioni civili) potrebbe essere migliore. Ma è la miglior riforma (se non l’unica) che possiamo avere per molti anni a venire, come ci dice la storia dal 1948 a oggi. Per ora quello che ho letto contro mi è sembrato in gran parte pretestuoso: ci sono le pinzillacchere sulla deriva autoritaria, sulla costituzione più bella del mondo da salvare, sul padre della Boschi, su Napolitano figlio del re, eccetera.

Leggi tutto “Pensieri sul referendum costituzionale”

Riforma costituzionale for dummies

parlamento705Se tutti leggessero le cose sensate scritte sulla riforma costituzionale (pro e contro) anziché aggregarsi agli starnazzi da ambo le parti, sono certo che questo tema determinante per il futuro del Paese sarebbe trattato con più rispetto. Ho letto tante buone cose sul referendum, ma in genere scritte da persone di parte, quindi ho evitato di condividerle per non contribuire alla caciara.

Leggi tutto “Riforma costituzionale for dummies”

Brexit

Il primo effetto è la conferma che l’istituto del referendum è una minchiata che mette il destino dei popoli nelle mani di persone manipolabili dalla propaganda più becera di guitti come Farage o Grillo. Forse una prima buona riforma sarebbe abolirlo del tutto. E anche sul diritto di voto a chiunque comincio ad avere dei dubbi.

La pantomima di D’Alema sulla pelle dei greci

d'alema “Nella giornata di ieri, ha conosciuto una certa circolazione questo video in cui Massimo D’Alema spiega la sua versione della crisi greca, spiegazione che ha raccolto un notevole numero di condivisioni, nonché centinaia di commenti piuttosto eccitati.” (NdR tra i filo-Tsipras). Ma “la domanda è semplice: davvero questo intervento dimostra la levatura intellettuale del personaggio e la sua non comune padronanza degli argomenti? La risposta è un abbastanza fragoroso no. Nei 2 minuti a disposizione non c’è praticamente nulla di ciò che egli dice che non risulti fattualmente inaccurato quando non direttamente fuorviante.
Vediamo perché”.

Leggi tutto “La pantomima di D’Alema sulla pelle dei greci”

Referendum (meno farlocchi di quelli del 2011) per Milano che verrà

verde pubblico a milano1- Vuoi la messa a disposizione di 25.000 nuovi alloggi in edilizia sociale senza consumo di suolo, riconvertendo o ricostruendo immobili oggi inutilizzati, con la contestuale riqualificazione anche energetica delle case popolari esistenti e il ripristino di condizioni di sicurezza e legalità?
2 – Vuoi la riapertura dei Navigli?
3 – Lo sviluppo di un piano integrato di misure per la mobilità sostenibile, con l’allargamento di Area C, una zona a basse emissioni su tutto il territorio del Comune con divieto di circolazione ai veicoli diesel e ai motorini a 2 tempi, nuove aree pedonali e percorsi ciclabili, la linea 6 della metro, una circle line ferroviaria e l’eliminazione delle barriere architettoniche e sensoriali?
4 – Vuoi una città più verde, con la realizzazione del progetto dei Raggi Verdi, il raddoppio degli spazi verdi e degli alberi e la destinazione a parco pubblico di almeno il 50% dei grandi interventi di trasformazione urbanistica?

Leggi tutto “Referendum (meno farlocchi di quelli del 2011) per Milano che verrà”